Curiosità a tema...Disney e non solo: La bella Addormentata nel bosco


La fiaba de "La Bella Addormentata nel bosco", originariamente, fu scritta appositamente per iniziare le giovani fanciulle al loro destino. Infatti le piccole nobildonne venivano allontanate spesso dalla casa dei genitori per crescere in corti esterne e per quanto riguarda le "contadinelle" era di norma mandarle a lavorare fuori casa già in giovane età. Ma si parla soprattutto del passaggio dall'infanzia all'adolescenza segnato, all'epoca verso i 16 anni, dal menarca (in parole povere, dall'arrivo del primo ciclo) rappresentato dalla maledizione che affligge Aurora sin dalla nascita e che si compirà con la puntura del dito da parte di un arcolaio (il primo sangue).


Il film uscito nelle sale non ottenne il grande successo di pubblico dei suoi predecessori e fu ritenuto un flop: costato allora l'astronomica cifra di sei milioni di dollari, ne rincassò solo la metà, portando la Disney sull'orlo della bancarotta. Il film, venne riscoperto e riabilitato a "grande classico" solo in seguito.




Il nome della mamma di Aurora, nel cartone Disney è sconosciuto, ma noi lo sappiamo, si chiama Regina Leah, il nome è tratto non solo dalla versione originale della fiaba ma anche da una storia a fumetti americana!







Sembrerà strano ma è proprio nel Medioevo, 
infatti, che nasce il concetto “moda”. Quest'ultima si esprimeva in maniera molto semplice: il vestito doveva essere comodo, pratico, durevole e rappresentativo.
Per quanto riguarda la moda femminile, gli abiti erano costituiti da tuniche molto svasate, attillate sul busto e morbide sotto. Quest’ultima soluzione slanciava la figura e metteva in evidenza la forma dei fianchi, del ventre e del dorso. Lo scollo era sempre ampio e rotondo, le maniche lunghe e svasate a partire dal gomito per le Signore della Corte e strette ed affusolate per le giovani Dame, come nel caso della nostra Principessa Aurora. 



Nel recente film "Maleficent" la piccola Aurora è interpretata dalla figlioletta della nostra bellissima Malefica, Angelina Jolie.
Infatti Vivienne Pitt è stata scelta non solo per i suoi bellissimi capelli biondi e gli occhi azzurri, ma anche per un motivo assai particolare: era l'unica bambina che non aveva paura di avvicinarsi alla "Signora di ogni Male", proprio perchè, era proprio la sua magnifica mamma!







indirizzo email: cestchic.ch@gmail.com

IL NOSTRO BLOG SI INTERESSA DI CRESCITA PERSONALE. SEGUICI E CONDIVIDI CON NOI LE TUE ESPERIENZE


La musica in sottofondo, quando Aurora, alla fine del film, scende le scale della sala del castello per andare dai suoi genitori, è la Marche Henri IV (inno reale di Enrico IV di Francia) risalente al XVI secolo. Quindi si può presumere che il film Disney sia ambientato nella Francia medievale.