Come abbinare il viola...


Tutti possiedono almeno un capo viola nel proprio armadio....
Ma sapevate che un tempo il viola era un colore simbolo di nobiltà, e poteva essere indossato solo da persone di rango. 
Nella "tavolozza" è un colore secondario, formato dai due colori primari rosso e blu, e per questo si possono trovare tante sfumature (più chiare o più scure)  anche se le persone chiamano tutte semplicemente "viola". 
Esistono quindi delle tonalità di viola con una maggiore tendenza al rosso, ed altre che tendono al blu. 
Per abbinare correttamente il viola occorre innanzitutto capire quale sfumatura di viola avete scelto.
Ora vi starete chiedendo: "Ma quante gradazioni di viola esistono?"... Potremmo rispondere: "Infinite e ciascuna di esse possiede dei suoi abbinamenti! Tuttavia noi andremo a vedere le più conosciute, quelle più comuni sul mercato".

Comiciamo dal viola prugna: è un viola tendente al bordeaux, un colore caldo, e raffinato si intona con nero, bianco, grigio, beige e forse anche verde scuro e marrone.








Continuiamo con il viola melanzana, è un colore carico ma con una leggera tendenza al blu, sta bene con il nero, il bianco ed il grigio. 









Un altro consiglio utile da seguire è di non abbinarlo a nuance simili, perché metterlo vicino a delle tonalità somiglianti non riuscirebbe a creare il giusto abbinamento o il giusto distacco tra di loro.

Il Lilla, altra sfumatura molto più chiara del viola, si abbina con nero, bianco, grigio, e in alcuni casi anche con il blu.







 Abbinamenti e sfumature.... Facciamo degli esempi














 un po' di musica...